Il mio rapporto con l’associazione è iniziato con la mappatura e il riconoscimento varietale dei vigneti delle Zitelle. Ci siamo avvalsi della maestria di un grande ampelografo friulano, come Angelo D’Andrea, così da dare un nome ad ogni vite.
Nel percorso di ripristino alcuni esemplari di vite ci hanno lasciato, per anzianità di servizio o per cause naturali, rendendo necessaria la moltiplicazione e il reimpianto di individui presenti nella collezione della Laguna. Ogni passo è condiviso con l’associazione SpiazziVerdi, affinché i luoghi della coltivazione siano sempre accessibili a tutte le forme di vita presenti nel Pianeta.
Una ricerca quindi nel togliere il superfluo e il nocivo per la difesa e la nutrizione delle piante. Estratti vegetali, macerati di piante officinali, microrganismi e olii essenziali, insieme all’inserimento di molteplici essenze, ortaggi e frutti, hanno creato un ambiente multidimensionale e multisensoriale. Una Laguna non solo nel bicchiere ma anche nel piatto e soprattutto una Laguna nel cuore.
Alfio Lovisa

la Ganga

la-ganga